Escursione Foulpointe

Prima Foulpointe era sia il primo porto di Toamasina che un villaggio di pescatori. C’è una porzione di terra, a forma di punta, che avanza verso il mare e che fungeva da porto per il commercio dell’India.

Un giorno, un pescatore catturò un grosso pesce e chiamò i suoi compagni per aiutarlo a tirare il pesce, quindi lo portarono sul punto. In mare aperto, una “vazaha” osservava il fenomeno attraverso il binocolo e chiamava i suoi amici dicendo: “Vieni, vieni a vedere la folla in punta!” “. Da qui il nome Foulpointe.

Per quanto riguarda il nome Mahavelona, ​​secondo la storia, c’era un re degli altipiani che aveva una figlia che era stata malata per diversi anni. Quando andò a trovare un guaritore (mpanandro), quest’ultimo gli indicò il lago situato a nord del villaggio, per fare il bagno a sua figlia. Il re lo fece e sua figlia, dopo il bagno completo, fu guarita. Il re ora chiamava il lago Lago Mahavelona (Dobo Mahavelona). È così che la popolazione di Foulpointe conserva ancora oggi il nome Mahavelona-Foulpointe, il nome del suo comune.

Come stazione balneare, Foulpointe è una delle destinazioni turistiche ed escursioni più visitate della Toamasina.

Non è famoso solo per il sito balneare ma anche per le potenzialità storiche e culturali.

Si trova 54 km a nord di Tamatave sulla strada statale numero 5, questo percorso è caratterizzato da paesaggi verdi, prodotti tipici orientali come la frutta e c’è anche ciò che caratterizza l’omaggio Betsimisaraka le cui capanne tradizionale.

Attività sul posto:

  • Visita della fortezza Manda: è il resto della Manda che fu costruita da Radama I nel XIX secolo.
  • Giro in canoa
  • Rilassamento sulla spiaggia ben protetta dalla barriera corallina.
  • Nuoto
  • Pesce alla griglia

elit. dictum ut eleifend in dolor risus. sit felis ut