Luogo di culto: Dobon’ny Taha-masina

Il culto degli antenati praticato in Madagascar riflette una visione particolare del mondo. Mentre molte culture e religioni si oppongono alla vita e alla morte, lo spirito del Madagascan vede la morte come uno stadio della vita tra gli altri. “Chi è partito ha solo un anticipo di tempo perché la strada è comune” esprime un proverbio malgascio. I morti in Madagascar non sono morti nel senso compreso dalle culture occidentali, vale a dire ritirati dal mondo dei vivi: hanno raggiunto la fase finale della vita, lo stadio superiore dell’hashina, cioè, la saggezza che viene dalla vecchiaia. Rendere omaggio a loro è quindi un modo per rendere grazie alla vita, nella sua forma più compiuta.

Il culto degli antenati fornisce quindi un quadro sociale: la razana simboleggia effettivamente continuità, rispetto delle regole, attaccamento alla famiglia, al villaggio (fokonolona) e al gruppo. Vicini alla loro funzione sociale di “vecchi saggi garanti delle tradizioni”, suscitano un misto di rispetto e paura. Nello spirito del Madagascar, un disastro naturale o una malattia spesso deriva da un antenato offeso dalla trasgressione di un fady o dal rispetto del nome per una fomba (tradizione).

O possiamo parlare con gli spiriti degli antenati?

Gli antenati parlano ai vivi attraverso la voce dell’ombiasia: stregoni-guaritori, hanno il potere di comunicare con i razana (antenati), di leggere la loro volontà e di interpretare i segni che inviano ai vivi. Gli antenati possono in particolare indicare all’ombiologia come curare tale o tale malattia grazie alla medicina tradizionale.

Un’altra figura importante nella spiritualità malgascia: il mpanandro (astrologo) che determina la data della svolta dei morti e altre importanti cerimonie. Sa leggere la vintana (destino) e interpretare il futuro con il suo sikidy (semi).

Se le persone malgasce vogliono risolvere i loro problemi o vogliono esprimere un desiderio, o possono andare?

I malgasci, prima possono contattare uno stregone-guaritore o vanno direttamente in un luogo sacro per comunicare agli spiriti degli antenati per risolvere i loro problemi o accettare il loro desiderio. Questo è il motivo per cui Zamilane Tours ti offre un’escursione di mezza giornata per vedere un esempio di un sito di culto, in cui le persone possono comunicare direttamente con gli spiriti degli antenati.

Corso dell’escursione

  • Partenza dalla città in tuc tuc,
  • Sosta al villaggio di Ambodisaina per ammirare e allo stesso tempo incontrare la gente del posto che sta aiutando le loro merci provenienti da 5 a 14 km dalla campagna per assistere il mercato giornaliero di Ambodisaina.
  • Sosta al punto panoramico di Farafaty

Visita di dobon’ny Taha-masina: luogo di culto in cui le persone prendono un appuntamento con spiriti ancestrali.

In questo luogo sacro possiamo vedere molto know-how e la traduzione per comunicare con gli spiriti dell’investigazione, vale a dire:

  • Fornitura di offerte, mieli, bevanda alcolica tradizionale….
  • Parei, tessuti rossi e tessuti bianchi…

Rientro a Tamatave e fine della nostra escursione.

Per informazioni: mercoledì è giorno scialbo o tabù.

dolor. ipsum at nunc sem, accumsan dictum luctus mattis felis justo quis